#15. Dracula (1931)


Dracula

Dracula è un film che non avrebbe assolutamente bisogno di presentazioni. Capolavoro del cinema dell’orrore, fruttò un successo incredibile a Lugosi e alla Universal. Tod Browning alla regia sfornò il suo prodotto migliore (anche se l’anno successivo con “Freaks” raggiunse un altro successo, soprattutto postumo), mentre Bela Lugosi venne consacrato come una star dell’horror e imprigionato per sempre nel personaggio del Conte transilvano fino al triste epilogo di carriera che lo vide impegnato nelle produzioni di Ed Wood “Plan 9 From Outer Space” (1959) e “Glen or Glenda” (1953).

Anno: USA 1931

Regia: Tod Browning

Cast: Bela Lugosi, Helen Chandler, Edward Van Sloan, David Manners, Dwight Frye

Durata: 75 minuti

Trama

L’agente immobiliare Renfield è in Transilvania per concludere l’acquisto dell’abbazia di Carfax per il Conte Dracula. Il Conte si servirà dei suoi poteri mentali per soggiogare Renfield e farlo impazzire.

Giunti a Londra, l’agente viene internato in manicomio e il Conte conosce i vicini di casa, i Seward e la loro giovane figlia Mina che sta per sposare un collega di Renfield, John Harker.

Il Professor Van Helsing analizza il sangue del povero Renfield e scopre che la sua ossessione che lo porta a cibarsi di ragni può essere spiegata con il vampirismo; a conferma di ciò, quando Dracula richiama Renfield con un ululato, questi si dimostra insofferente alla vista dell’aconito che Van Helsing ha con sé.

Il giorno dopo Harker si accorge che Dracula non ha riflesso allo specchio e Van Helsing, intuitone il motivo, mostra proprio uno specchio a Dracula, che si allontana inorridito. Successivamente Dracula aggredisce Mina, suscitando la preoccupazione di Harker che la vorrebbe portare in un posto sicuro, venendo però dissuaso da Van Helsing il quale affronta il Conte promettendogli che riuscirà a trovare la sua bara nell’abbazia per ucciderlo.

Mina che si sta trasformando in vampira tenta di aggredire Harkey ma viene fermata in tempo da Seward e Van Helsing finchè disperata non confessa quello che Dracula le ha fatto.

Il Conte ipnotizza la domestica di casa e la induce a rimuovere l’aconito dal collo di Mina e aprire le finestre; nel frattempo Van Helsing e Seward raggiungono l’abbazia di Carfax, dove Dracula ha portato Mina; questi prima uccide Renfield, poi è costretto a tornare nella bara per il sopraggiungere dell’alba. Van Helsing prepara quindi un palo acuminato e, impalato e ucciso il Conte, fa tornare Mina alla normalità.

Commento (appassionato)

Probabilmente “Dracula” è il film horror più famoso della storia, quindi è difficile dire qualcosa di nuovo.

E’ la trasposizione dell’opera teatrale che gli stessi Lugosi e Van Sloan interpretavano fino a qualche anno prima negli Stati Uniti. La pellicola fu il trampolino di lancio per la carriera di Lugosi e rappresenta anche la sua “condanna” dato che non riuscirà mai a scrollarsi definitivamente da dosso l’etichetta di vampiro finendo i suoi giorni a recitare in pessime pellicole (vedi “Plan 9 From Outer Space”).

“Dracula” definisce una serie di regole cardini per i film horror e, ovviamente, per i film sul vampirismo: il Conte dorme in una bara e vive in un sinistro castello dove dominano gli elementi gotici, l’ambientazione è tetra, polverosa e malsana; ha grandissimi poteri psichici, teme la luce, l’aconito, i crocifissi e gli specchi e si presenta di notte sotto forma di pipistrello.

La recitazione di Lugosi è a dir poco sublime. Nella versione originale del film egli dovette imparare a memoria la sonoriotà delle battute perché era ancora abbastanza a digiuno di lingua inglese e il suo fortissimo accento mitteleuropeo dona al Conte un’aura tetra, nobile, misteriosa ma in modo sinistro, affascinante. Egli è capace di esprimere un’intera frase e una complessità di stati d’animo solo con un sapiente movimento degli occhi e delle sopracciglia: ha al contempo un aria ipnotica da folle, da indemoniato, da principe aristocratico e da assassino, sulla quale non a caso Browning indugia spessissimo; Lugosi padroneggia con grande maestria tutto il linguaggio del corpo; i suoi movimenti sono lenti ma costanti, melliflui e quasi seducenti. Tutto ciò si sposa alla perfezione con l’immenso potere mentale del Conte che non a caso riesce a soggiogare facilmente Renfield fino a farlo impazzire.

Lugosi Dracula

L’antagonista Van Helsing rappresenta la fede nella ragione, anche laddove questa sia costretta ad ammettere l’esistenza dei Vampiri; il dottore analizza tutto con cura e il suo approccio è scientifico; ha una fortissima volontà con la quale riesce a lottare alla pari con la forza mentale del Conte uscendo, in virtù della sua tenacia, vincitore.

La fotografia del film è meravigliosa e di sicuro contribuì all’enorme successo della pellicola che consacrò Lugosi e la Universal Pictures come casa produttrice.

Scena imperdibile

La scena durante la quale Van Helsing mostra un piccolo specchio a Dracula rendendo evidente la sua natura; proprio qui il Conte comprende che ha a che fare con un fiero avversario che ha capito il suo segreto. La sequenza di sguardi che Lugosi rivolge prima a Van Helsing poi al Dottor Seward valgono più di mille parole

Citazioni

La forza di un vampiro sta proprio nel diffuso scetticismo della gente

In definitiva

Chiunque dovrebbe poter dire di aver visto questa opera d’arte, anche coloro i quali sono terrorizzati dagli horror (anche perché sono passati più di 80 anni dalla sua uscita, quindi le scene che un tempo erano paurose oggi sono poca cosa) anche per rendere omaggio al protagonista Lugosi: per questo consiglio la versione inglese (la più reperibile) nella quale si sente molto il contrasto tra la recitazione dell’attore ungherese e quella degli altri protagonisti.

Il film  è entrato nel pubblico dominio negli Stati uniti dove nel 2000 è stato selezionato per entrare nel National Film Regisrty della biblioteca del Congresso. Potete vederlo cliccando il link Dracula o semplicemente tramite il player sottostante.

Valutazione

Regia 8
 Trama 6
Recitazione 9
Il giudizio di MoviesTavern (vale doppio!) 8
Voto complessivo 7.8
Annunci

2 thoughts on “#15. Dracula (1931)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...