The Lady – L’Amore Sconosciuto, Episodio 1


 L’episodio

Trama

Lona è una ricchissima donna vedova, il suo marito giace probabilmente sul fondo dell’oceano dopo un incidente aereo che l’ha lasciata in possesso di una casa sterminata. E’ circondata da una miriade di persone alle sue dipendenze, bodyguard, autisti, persona trainer e segretarie. Ha una relazione ormai in crisi con Luca, geloso e manesco fidanzato dagli alterni umori. Lona sta per recarsi a Capri dove seguirà un evento legato ad una collezione di costumi, ma qualcosa lascia intuire che un grandissimo segreto sta per sconvolgere la sua vita.

Personaggi dell’episodio (in ordine di emissione di suoni, annoverabili come “parole”)

N.B. La fonte per i nomi degli attori è il web, wikipedia in particolare. Purtroppo non sono riuscito ad associare molti personaggi ai relativi attori, pertanto se qualcuno fosse a conoscenza dei nomi me lo faccia sapere!!!

Lona, “The Lady”, interpretata da Gloria Contreras

The Lady - Lona

È una donna che (dice) di essere determinata ed indipendente. E’ la gnocca protagonista della serie e tutta la vicenda gira attorno a lei (assieme ad un nugolo disarmante di personaggi con  un Q.I. infinitesimale). Ama molto i trucchi, le trousse di Louis Vuitton, i corsetti e i perizomi neri, con i quali si presenta al grande pubblico, mostrando le sue doti CULtrali. Completano la sua mise da lavoro i tacchi alti, giacca e occhiali da sole, nonché un cellulare con un’orribile cover leopardata. Non si capisce che lavoro faccia, se l’impresaria, la magnaccia, la escort o cose gioiosamente simili. Il suo lavoro la porta a viaggiare tra l’Agro pontino e il Vesuvio con qualche capatina a Parigi. Ma dopo pochi minuti intuiamo che lei ha un segreto che solo la sua tirapiedi Doris sembra conoscere, un segreto che merita la massima riservatezza. Scopriremo in seguito che ha “un metabolismo aggressivo” e che, come dirà il personal trainer Simone “tanti misteri la circondano, è una leggenda: un passato top secret e un futuro molto complesso (???)”. Anche se non lo dà a vedere, sembra detestare il suo personale, tanto che chiederà alla segretaria Doris un casting per un nuovo autista, body guard, personal trainer e una tirapiedi (ma qualificata e di bella presenza) che la preceda negli eventi. Più avanti nell’episodio scopriremo che o non sa usare un telecomando o nonostante abbia i soldi che le escono dappertutto, non paga la bolletta di Sky. A lei piace flirtare con gli uomini come fosse una vacca qualunque e non esiterà a dirlo in faccia al fidanzato-tappeto da bagno Luc, precisando però che non lo tradirebbe mai (ma su quest’affermazione avrei i miei dubbi). Secondo il suo bodyguard Antonio, vive in un “grattascìelo”

Antonio, “il bodyguard”, interpretato da Antonio Galofaro

The Lady - Antonio

La sua recitazione è quasi la migliore di tutte, solo perché non parla praticamente mai. Purtroppo però nel prosieguo dell’episodio confessa (come tutti nella serie, donne comprese) di volersi fare Lona. In futuro diventerà VIP (dando credito ad una più che erronea previsione di Salvatore). Discutendo con Salvatore, gli confessa il desiderio che Lona si lasci con Luca, per trasferirsi in quello che definisce, con terrificante accento partenopeo, il suo “grattascìelo”.

Salvatore, “l’autista tamarro”, interpretato da Mario Valoroso

The Lady - Salvatore
Ha una velocità di risposta degna di un modem a 56k montato su un bradipo che si sta scaccolando. Lui per Lona farebbe qualsiasi cosa (come d’altronde il buon Gianni Togni, che ricordiamo in una delle sue più celebri esibizioni), il problema è che nessuno gliel’ha chiesto, è solo un cacchio di autista, e vorrei anche un po’ vedere che non porta la tipa dove vuole lei, è pagato per quello…A quanto pare è dotato di un “Inglisc Hiùmor”, che solo Lona nota; non a caso lui, non aspettandosi di ricevere questa etichetta rimane interdetto e con uno sguardo (forse, visto che ha gli occhiali da sole) sensuale (???) rimane a bocca aperta (ma quello è solo parte del suo personaggio…o forse no???). Il suo BMW 640d è sempre fiammante e sfreccia a 12 all’ora nelle deserte strade di città. Lui diventerà VIP (almeno secondo lui). Nel finale di espisodio, ci lascia il dubbio di dove si stia recando, dal momento che il cartello dice “centro”, ma anche “Novara” e “Varese”.

Manuel, “L’amico del centro congressi” interpretato da Francesco Allegra

The Lady - Manuel

Ridoppiato in modo riprovevole con una voce da gay che ama The Lady, la quale a quanto pare non rispetta i suoi sentimenti. Il modo incerto con il quale tenta di approcciare la donna per baciarla (forse) sul collo, ci fa pensare che sia effettivamente gay. Nel bel mezzo di una “conversazione” con Lona le schiaffa lì una domanda profonda dalla quale lei si divincola come il Ronaldo dei vecchi tempi di fronte alla difesa del Frosinone. Il suo misterioso rapporto con Lona farà andare su tutte le furie Luc.

Chang, “Orribile schiavo filippino vestito con giacca scura e mostrine da esercito”, interpretato da Chanaka Hapugoda

The Lady - Chang

“Signore, g’è un nuomo pellèi”

Così esordisce il primo interprete straniero del film: Lory Del Santo non solo rispetta le quote rosa, ma ha a cuore anche l’internazionalizzazione del casting; l’Italia è ormai un paese multietnico e quindi non può mancare nell’opera un tocco di esotico. Lui è cazzutissimo e alla domanda “Chi?” risponde “Un uomo”. Uno che sa decisamente il fatto suo. Durante l’episodio farà carriera, passando dall’uniforme scura da bassa manovalanza a quella raffinata bianca di schiavo portaborse.

Doris, “La segretaria tuttofare”, interpretata da Kateryna Tarkova

The Lady - Doris

Glaciale manager che non guarda in faccia a nessuno (soprattutto non guarda in faccia il povero schiavo filippino che, ahilui, non è tutto sto belvedere); ha un Master in “Schiacciare tasti a caso sulla tastiera”. “Compiace gli istinti animaleschi” Fabrizio e l’amico di lui amico la apostroferà come “bonazza”. E’ la segretaria-tirapiedi di Lona, alla quale lei si rivolge per questioni che vanno dal casting al traffico di organi.

Fabrizio, “Il fidanzato di Doris”, interpretato da Roberto Perna

The Lady - Fabrizio

Con tanto di orrenda camicia a fiori sbottonata, baffo alla Nino Manfredi, capelli che sembrano rubati dalla raccolta di toupées di Aldo Biscardi, terrificante accento meridionale, espressione mista tra Lando Buzzanca e Vincenzo Montella e al collanina dimenticata dall’ultimo rapporto sadomaso, arriva nell’ufficio di “cosciotta sua” per sbattersela un po’ contro il muro, ingrifato come un cinghiale, non prima di essersi tolto i favolosi occhiali da sole. Tutto il suo grifo viene procrastinato (sognavo di usare questa parola da tempo) da Doris che, approfittando dell’assenza di una fantomatica “Signora”, lo invita a cavalcarla a casa in serata. Nonostante un aspetto da troglodita e le capacità dialettiche dello stesso troglodita (intendo a digerire), arriverà a dire ad “Angeluzzo suo”: “compiace i miei istinti animaleschi”, riferito alla passionalità di Doris. Ma c’è un sordido disegno dietro alla sua superficiale passione: per lui, lei è solo un gioco perché punta diritto al vertice, al suo capo Lona; lui è uno senza scrupoli che vuole arrivare a tutti i costi. Ama dare il cinque agli amici veri.

Angelo, “L’amico di Fabrizio”

The Lady - Amico di Fabrizio

È quello che inspiegabilmente recita meglio di tutti gli altri (ma la concorrenza non è tutto sto granchè). Sopravvive in un mondo travagliato da tamarri, magliette aderenti e finti Ray-Ban, ma riesce comunque ad essere un impercettibile gradino al di sopra della marmaglia. Persino lui pensa che il suo amico stia sparando un po’ troppo alto puntando Lona, dato che le sue capacità relazionali si fermano all’aggressione fisica.

Samir, “Orribile schiavo mediorientale vestito con giacca bianca e mostrine da esercito”

The Lady - Samir

“Benttornata Siniora”

È la sua frase di esordio. Lui sembra essere trattato meglio del suo conterraneo, schiavo di Doris, perché Lona è una donna magnanima e pare quasi che sia interessata alla sua vita. Il suo ingresso in scena prepara alla mastodontica figura della quale avevamo già captato lo sguardo nei primi minuti.

Luca detto Luc, “Il cornuto e manesco fidanzato di Lona”, interpretato da Costantino Vitagliano

The Lady - Luc

Il navigato attore cinematografico, tronista e tronato, è gelosissimo della sua fidanzata tanto da ritornare in anticipo dal lavoro per tendere un agguato nella camera di lei, accusandola di tradirlo con il tipo gay del Centro Congressi. Il pathos che mette nella recitazione è enorme e il suo viso tradisce tutta la frustrazione e la disperazione tipica di un cornuto. Butta lì una selva di frasi in rapida successione (stabilendo il suo record personale di parole consecutive) che recita come se fossero la lista della spesa, senza dar modo ad essere alcuno di rispondere:

“Di te non ci si può fidare, ma cosa ti credi, di prendermi in giro? Ti ho vista oggi, mi tradisci alla luce del sole. Tutte palle il lavoro! (pausa respiro) Che cosa vuoi dimostrare, che vuoi avere tutti gli uomini che vuoi? Non ti basto io? Mi manca qualcosa? Eh?!”

Incazzato come un bue scaraventa sul letto la fidanzata che non approva i suoi modi rudi (“La tua violenza non ha giustificazioni, sei patetico!” le dirà lei); vuole far vedere a Lona “cos’è un vero uomo”.

Il suo apice lo raggiunge dicendole “Devo rimetterti in riga!” con un accento mezzo milanese, mezzo marziano, come se stesse parlando con della cocaina. “Una come te rimarrà da sola. Questo è il tuo destino”: sarà la miope profezia con la quale abbandonerà mazziato la casa di Lona; eh si perché tutto si può dire di Lona, ma non che sia una che non abbia la facoltà di farsi chicchessia in ogni istante.

Si scoprirà presto cosa voglia dire per lui “vero uomo”: fare il tappetino da bagno, allorchè chiama Lona con le orecchie basse e bastonato dicendole di essere in ufficio (balla clamorosa, visto che è un nullatenente) e di voler andare a Capri con lei. Ma arriva ben oltre! In uno slancio ancor più da tappeto da bagno dice a Lona che non la toccherà più nemmeno con un dito! (non specificando quindi se vorrà ancora toccarla con il pene). “Ma io ti amo. Tu mi stravolgi. Tiri fuori la bestia che c’è in me” è la sua laconica dichiarazione d’amore, condita con un po’ di cazzutismo per rendersi più maschio agli occhi di Lona. Dichiarazione che non smuove di un millimetro la donna che in un crescendo di crudeltà prima gli dice che deve rassegnarsi al fatto che lei sia vacca, quindi lo prende per il culo perché non ha un lavoro e fa il mantenuto. Infine, quando lui le dice “Ho voglia di dormire con te. Mi manchi” lei le riattacca il telefono in faccia senza manco dire bau (forse proprio per il fatto che no vuole uno che semplicemente “dorma” con lei).

Simone, “Versione iperpompata di El Sharaawi”, interpretato da Simone Anedda

The Lady - Simone

È il personal trainer di Lona (che secondo lui è una gnocca “elevata”: mai aggettivo peggiore per descrivere la quantità di gnoccaggine di una donna); lei per rispetto (o forse più per distacco) gli dà del lei. Per lui “niente è più importante del proprio corpo” motivo per il quale mette subito al pezzo la donna che, giusto per mostrare la sua necessità di allenamento si mette in posa vagamente stiracchiata di fronte a lui, mostrandogli le poppe luxury. È talmente pompato che è incapace di mantenere le braccia attaccate al corpo e viaggia con una mise dove la fanno da padrona i fantastici bermuda stile “bandiera americana strappata e ricucita da sarti ciechi”. E’ un personaggio chiave dell’episodio instillando l’alone di mistero che circonda la vita di Lona: svela infatti che la donna è vedova del marito americano ricchissimo, morto in un misterioso incidente sul suo aereo privato a seguito del quale non fu mai ritrovato il corpo. La regia si soffermerà molto sui suoi pettorali (e sulla sua ascella destra) mettendo in secondo piano la figura dell’amico.

Losco amico di Simone

The Lady - Amico di Simone

È con lui in palestra, o meglio in uno sgabuzzino con tre attrezzi in croce e sa fare solo esercizi per le braccia. Il massimo della sua classe è definire Lona “una bella gnocca”. E’ lui che chiedendo di Lona a Simone (facendo una pausa tra le domande per dar tempo allo spettatore di prendersi un caffè) ci permette di indagare sulla di lei vita.

Risoluto consulente finanziario

The Lady - Consulente

“Ho calcolato che con questa operazione possiamo guadagnare un’abnormità di soldi. Ci sono alti rischi, ma secondo l’analisi di mercato che ho fatto e l’andamento dello stock market, secondo me ne vale la pena”

Basterebbe questa frase per equiparare lo squalo della finanza senza nome al quale Lona si affida per la gestione dei suoi investimenti a gente del calibro di Gordon Gekko di “Wall Street”. Queste poche e strampalate informazioni, che sembrano scritte da uno capace di contare fino a due e che tutto ciò che sa di investimenti e mercati azionari l’ha imparato su “Caccia e Pesca”

Giselle, “L’amica del cuore”, interpretata da Natalia Bush

The Lady - Giselle

Ci viene presentata intenta a in cremarsi per bene le gambe in una posa che permette anche di far luce sulle doti che meglio la contraddistinguono. È la migliore amica di Lona, alla quale confessa il litigio con Luca definendolo un “mostro violento e volgare” per il quale ”la verità non esiste”. Passa il tempo in bagno a fare cose non precisate ma sempre mettendo in mostra il suo nuovo completino intimo e secondo lei “Gli uomini per innamorarsi devEno essere sbajati”, frase che suscita incomprensibili risate da parte di Lona che apprezza in suo “grande senson dello hiùmor” che la assimila, in quanto ad umorismo all’autista Salvatore (il cui hiùmor è però è più raffinatamente inglese).

Perle di filosofia

Ho sempre avuto paura di vivere. Ho toccato i confini del dolore, ma ho anche avuto il coraggio di combattere.

Il profumo è l’essenza del desiderio, per un attimo mi fa dimenticare il mondo

Ogni giorno vado incontro al mio destino, ma sono determinata e non mi faccio corrompere

Lona ma cos’è l’amore per te? Frammenti di tante emozioni.

Parola d’ordine: sopravvivenza

Voglio arrivare dove dico io, e per inciso, non ho scrupoli.

Talvolta nella vita, si paga di più per quello che non si è commesso.

Outfit di Lona

  • Da lavoro: corsetto nero di pizzo con perizoma in coordinato, Gonna aderente scura, tacchi neri alti, trucco non troppo appariscente, unghie rosse su mani e piedi, rossetto dello stesso colore e occhiali da sole. Prufumo: Chanel n° 5.
  • Da palestra: maglietta attilata a maniche corte nera modello “LUXURY”, pantaloni della tuta neri stile adidas, anch’essi aderenti, e scarpe ancora stile adidas. Capelli legati a coda di cavallo.
  • Relax after shower: accappatoio color giallo chiaro con fantasia color giallo, indossato mentre sorseggia del buon vino. Capelli legati dopo una presumibile doccia (i 15 minuti di allenamento l’avranno distrutta)
  • Relax davanti alla TV: capelli ancora raccolti per lei e un vestito blu con evidente funzione push-up, scarpe aperte con tacco (per stare comodi)
  • Da lavoro, parte seconda: cambia il corsetto nero per metterne uno più sobrio, completamente leopardato.
  • Da casa: reggiseno nero e maglia-rete da pesca dello stesso colore, minigonna di pelle nera e comodissimi sandali decolletè open-toe rossi con plateau di mezzo metro; borsetta rossa da squillo. Si scopre che questo outfit è in realtà quello che lei utilizza per recarsi a Capri.

Trivia, goofs e abominii vari

Lo specchio che cade in apertura di episodio, infrangendosi a terra fa il rumore di una scorreggia.

L’autista Salvatore, quando giunge sotto la casa-palazzo-villa-centro commerciale di Lona indossa una camicia bianca, ma magicamente quando l’inquadratura si sposta all’interno della vettura, ha una giacca scusr.

Nonostante si debba recare a Capri, Doris contatta il nipote per l’arrivo a Milano.

Quando lo schiavo filippino disturba Doris, lei sta scrivendo sulla tastiera “LLLAY”.

Quando Salvatore recupera Lona dal Centro congressi, il logo BMW del bagagliaio è sollevato, segno che qualcuno l’ha aperto e non lo ha richiuso. Meriterebbe il licenziamento!!!

Lona vive in un “grattascìelo”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...