#154. L’Eretica (1975)


L'Eretica

Torna alla grande Amando De Ossorio ma stavolta mette da parte i rallenty e le scene sottoesposte e ci regala la versione spagnola de L’Esorcista!

L’Eretica (La Endemoniada in lunguia originale) è un film del 1975 di Amando De Ossorio. Nella filmografia del regista iberico, il film è il più celebre escludendo la tetralogia “Le Tombe dei Reuscitati Ciechi” (1971), “La Cavalcata dei Resuscitati Ciechi” (1973), “La Nave Maledetta” (1974) e “La Notte dei Resuscitati Ciechi” (1975). Il cast è il larga parte comune a quello dei film precedenti.

Titolo originale: La Endemoniada

Anno: ESP 1975

Regia: Amando De Ossorio

Sceneggiatura: Amando De Ossorio

Cast: Julian Mateos, Marian Salgado, Fernando Sancho, Lone Fleming, Angel Del Pozo, Kali Hansa, Tota Alba, Daniel Martin, Maria Kosti

Durata: 90 minuti

101 Parole di trama (no spoiler)

 

Recensione & Commento (appassionato)

Dopo il terrificante poker calato con la saga dei templari resuscitati ciechi (e con movimenti a rallentatore), Amando De Ossorio si butta di peso sul demoniaco, memore dell’enorme successo de “L’Esorcista” (1973) di William Friedkin.

Nonostante il film sia una sorta di mockbuster ci sono alcune differenze rispetto al celeberrimo masterpiece con Linda Blair e, soprattutto, non ci sono scene sottoesposte e al rallentatore. Che per uno come De Ossorio, che ci ha abituato a delle maratone della noia da tagliarsi le vene è già un successo.

L'Eretica 7

La storia è, come prevedibile, quella di una bambina (bruttissima, veramente, ma non potevano sceglierne una più normale???) che in virtù di una maledizione e di una statuetta con gli occhi luminescenti di dubbio gusto e scarso valore artistico, riceve dei poteri soprannaturali direttamente da lui, l’unico, inimitabile principe delle tenebre, Satana in persona.

L'Eretica 3

Tra i giochetti che le riescono troviamo (e qui il copia-incolla è spudorato) parlare lingue antiche e ormai estinte, alterare il tono della voce, trasformare il proprio corpo, ruotare il torso di 180° (Linda Blair però ruotava solo la testa…) e possedere una forza straordinaria. Manca solo il vomito verde e c’erano gli estremi di una denuncia per plagio. Ma se Friedkin avesse ricevuto 1$ per ogni scopiazzatura del suo film avrebbe potuto tranquillamente lavorare gratis.

L'Eretica 12

Non manca anche la crisi di coscienza del prete che ricorda vagamente Vincenzo Montella nel momento il cui rivede la sua ex fiamma dedita a fare la vacca “per 2$”, come lei si vanta e la patetica scenetta dello scontro tra il prete e lo “scienziato” sulle possibili cause del comportamento di Susan, che viene liquidato dal dottore come qualcosa spiegabile semplicemente con una forma di pazzia. E per convincerci tutti che lui è uno cazzuto tira fuori una frase incomprensibile che nel suo intento sarebbe dovuta essere una sorta di credenziale, ma che si rivela l’apoteosi della confusionarietà:

Oggi, quanto è stato scientificamente provato che un elettrone passa nello stesso tempo attraverso due fori praticati su ciascun lato di uno stesso piano, tutto può essere accettato come normale.

Il bello è che questa perla di saggezza l’ha addotta per convincere xxx che la bimba non è indemoniata ma che il suo disturbo è spiegabile con la medicina. Un po’ come se per spiegare a qualcuno che la terra gira intorno al sole gli dicessi: “se è vero che se il bianco biancheggia lo scuro scureggia, allora tutto può essere accettato”

Ciò che differenzia questo film da il suo ben più celebre predecessore è l’inserimento di rituali satanici da stregoni condotti prima da una zingara sdentata e irritante, poi dalla sua vice e l’incredibile pochezza degli effetti speciali: le scene della trasformazione della bambina sono delle continue sovraimpressioni di scene differenti, ognuna con un po’ di trucco in più o in meno: una tecnica da asilo che troverà la sua apoteosi nel film da Oscar (abbreviazione di o’scarrafone, ovviamente, ogni riferimento con il premio dell’Academy Award è assolutamente casuale) “La Croce dalle Sette Pietre – L’Uomo Lupo contro la Camorra” (1987) del tuttofare Eddy Endolf.

L'Eretica 13

A livello “stilistico” Ossorio questa volta ci propina dei primi piani da mal di testa, spesso molto decentrati e ci regala il personaggio della serva di casa che, fatta salva la sua graziosità, è la donna con la sudorazione più importante della storia del cinema.

L'Eretica 6

Metterle una divisa meno pezzata costava tanto?

Insomma un film che si trascina un po’ stancamente per 80 minuti con qualche perla estemporanea dovuta al linguaggio della bambina che passa dallo “sporcaccioni” di inizio film (accidenti, addirittura sporcaccioni, volano parole grosse!) ad uno decisamente più grezzo (vedi la sezione “Citazioni”) per arrivare allo scontro finale dove, sorpresa delle sorprese ***ATTENZIONE SPOILER*** il diavolo viene scacciato, sì, ma la bambina muore. Magra consolazione oserei dire, così ero buono anch’io a sconfiggero. De Ossorio ci risparmia la più che probabile ira del padre della piccola contro Vincenzo Montella che sarà probabilmente arrestato e scudisciato pubblicamente.***FINE DELLO SPOILER***

L'Eretica 8

Nonostante il giudizio non sia quindo così lusinghiero, se diamo uno sguardo alla filmografia precedente di De Ossorio, perlomeno qui c’è un minimo di azione pertanto se messo a confronto con il già citato “La Notte dei Resuscitati Ciechi” questo “L’Eretica” sembra una roba stratosferica.

Scena imperdibile

Le varie “trasformazioni” della bambina in vecchia e della vecchia in bambina, assieme alla scena dove Susan impossessata uccide il cugino e, sorpresasi delle ragguardevoli dimensioni del membro del defunto, lo stacca e se lo porta via, dandolo poi, in una scena di vangoghiana memoria in regalo ad Anne.

Citazioni

Perché non ti fai una scopata e mi lasci in pace

– I preti hanno quella cosa come gli altri uomini?
– Di cosa stai parlando?
– Del cazzo!

Non voglio che questa brutta troia mi ficchi l’ago nel culo

In definitiva

Solo per i deossoriani convinti che lo troveranno una ventata di aria fresca dopo la devastante saga sui templari. Per tutti gli altri il consiglio è di virare su un demoniaco migliore, ovvero su un qualunque altro demoniaco a caso.

Valutazione

Regia 5
 Trama 4
Recitazione 5
Il giudizio di MoviesTavern (vale doppio!) 5
Voto complessivo 4.8
Annunci

4 thoughts on “#154. L’Eretica (1975)

  1. Oddio, che scrigno di nefande nequizie 😀
    Basta, questo film scalcia l’originale e diventa l’Esorcista per antonomasia: perché bisogna essere posseduti per girare una roba del genere! 😀
    Non sapevi che tra i primi segni di possessione c’è il sudore ascellare? 😛

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...