#182. Il Terrore del Silenzio (2016)


Flash review (potrebbe contenere spoiler): Come rinunciare a difendersi efficacemente dal proprio aggressore facendoci penare per un’ora e venti

Il Terrore del Silenzio è un film del 2016 di Mike Flanagan. Protagonista è Kate Siegel, già vista in “Oculus” (2013), “Ouija: Origin of Evil” (2016) e “Gerlad’s Game” (2017) sempre di Mike Flanagan, suo marito e John Gallagher Jr., apparso in “10, Cloverfield Lane” (2016) di Dan Tratchenberg.

Anno: USA 2016

Sceneggiatura: Mike Flanagan, Kate Siegel

Regista: Mike Flanagan

Cast: Kate Siegel, John Gallagher Jr., Micheal Trucco, Samantha Sloyan, Emilia Graves

Durata: 81 minuti

101 Parole di trama (no spoiler)

 

 

Recensione & Commento (appassionato)

Partiamo da un presupposto fondamentale: il cinema horror e quello fantascientifico sono i perfetti campi di applicazioni di una delle regole fondamentali alla base di un’opera di fantasia: la sospensione del giudizio. Salvo casi particolari, sia nella fantascienza che nell’horror più che negli altri genere, lo spettatore deve prendere quello che vede con le pinze, assumendo che anche i comportamenti più disparati e le situazioni più strane siano “normali”. Se così non fosse la vicenda semplicemente non esisterebbe o il film finirebbe in due minuti.

Tuttavia c’è un limite a questa sospensione del giudizio e “Il Terrore del Silenzio” non solo lo supera ma lo fa a brandelli entrandovi in scivolata.

In un’ora e venti di film si vedono talmente tante situazioni andate a vuoto in cui la nostra vittima protagonista avrebbe potuto difendersi, contrattaccare e mettere fuori gioco il suo aguzzino che si inizia quasi quasi a tifare per il bastardi di turno. O almeno questo è quello che ho iniziato a fare io. Cioè, intendiamoci, anche lui avrebbe potuto far fuori lei in mille modi diversi, ma ci sta che abbia ritardato il suo piano: da folle assassino magari voleva gustarsi la paura della vittima per poi colpirla quando questa fosse stata allo stremo delle forze. Comportamento stupido ma mica tanto; la cronaca è piena di fatti del genere, quindi la cosa ci poteva anche stare. Non è ammissibile però il contrario.

Con un minimo di intelligenza la nostra muta protagonista avrebbe potuto far fuori il tipo mezzo matto dopo 15 minuti dal loro incontro

Scena imperdibile

 

Citazioni

 

In definitiva

 

Valutazione

Regia 6
 Trama 1
Recitazione 6
Il giudizio di MoviesTavern (vale doppio!) 3
Voto complessivo  4,8
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...