[Hail to the King!] Umberto Lenzi +85


OLYMPUS DIGITAL CAMERA
OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Compie oggi 85 anni uno dei maestri del nostro cinema di genere, Umberto Lenzi, nato a Massa Marittima nel 1931.

Prolifico regista soprattutto nel genere poliziottesco, del quale è uno dei maestri, Lenzi toccò in carriera moltissimi generi, tra i quali il peplum, il giallo a cavallo degli anni Sessanta e Settanta, il cannibalico, da lui inventato con “Il Paese del Sesso Selvaggio” (1972) e l’horror, con titoli quali “Incubo sulla Città Contaminata” (1980).

La sua strepitosa carrierà subì purtroppo un lento declino di pari passo con la gravissima crisi del cinema di genere e più in generale di tutto il cinema italiano che si trascina ancora oggi.

Di seguito la lunghissima lista di titoli diretti dal regista (fonte Wikipedia):

  • I ragazzi di Trastevere (1956)
  • Le avventure di Mary Read (1961)
  • Duello nella Sila (1962)
  • Il trionfo di Robin Hood (1962)
  • Caterina di Russia (1962)
  • L’invincibile cavaliere mascherato (1963)
  • Zorro contro Maciste (1963)
  • Sandokan, la tigre di Mompracem (1963)
  • Sandok, il Maciste della giungla (1964)
  • L’ultimo gladiatore (1964)
  • I pirati della Malesia (1964)
  • La montagna di luce (1964)
  • I tre sergenti del Bengala (1964)
  • A 008, operazione Sterminio (1965)
  • Superseven chiama Cairo (1965)
  • Le spie amano i fiori (1966)
  • Un milione di dollari per 7 assassini (1966)
  • Kriminal (1966)
  • Attentato ai tre grandi (1967)
  • Tutto per tutto (1968)
  • Una pistola per cento bare (1968)
  • Orgasmo (1969)
  • La legione dei dannati (1969)
  • Così dolce… così perversa (1969)
  • Paranoia (1970)
  • Un posto ideale per uccidere (1971)
  • Sette orchidee macchiate di rosso (1972)
  • Il paese del sesso selvaggio (1972)
  • Il coltello di ghiaccio (1972)
  • Milano rovente (1973)
  • Spasmo (1974)
  • Milano odia: la polizia non può sparare (1974)
  • Gatti rossi in un labirinto di vetro (1974)
  • L’uomo della strada fa giustizia (1975)
  • Il giustiziere sfida la città (1975)
  • Roma a mano armata (1976)
  • Napoli violenta (1976)
  • Il trucido e lo sbirro (1976)
  • Il cinico, l’infame, il violento (1977)
  • La banda del gobbo (1977)
  • Il grande attacco (1978)
  • Contro 4 bandiere (1979)
  • Da Corleone a Brooklyn (1979)
  • Scusi, lei è normale? (1979)
  • Mangiati vivi! (1980)
  • Incubo sulla città contaminata (1980)
  • Cannibal Ferox (1981)
  • Pierino la peste alla riscossa (1982)
  • Incontro nell’ultimo paradiso (1982)
  • Cicciabomba (1982)
  • La guerra del ferro – Ironmaster (1983)
  • I cinque del Condor (1985)
  • Un ponte per l’inferno (1987)
  • Tempi di guerra (1987)
  • Striker (1988)
  • La casa 3 – Ghosthouse (1988)
  • Nightmare Beach – La spiaggia del terrore (1988)
  • La casa del sortilegio (1989)
  • La casa delle anime erranti (1989)
  • Paura nel buio (1990)
  • Obiettivo poliziotto (Cop Target) (1990)
  • Le porte dell’inferno (1990)
  • Detective Malone (1990)
  • Caccia allo scorpione d’oro (1991)
  • Demoni 3 (1991)
  • Hornsby e Rodriguez – Sfida criminale (1992)
Annunci

[Hail to the King!] Lucio Fulci


Per la nuova rubrica Hail to the King! Oggi volevo presentare Lucio Fulci, che questa settimana avrebbe compito 88 anni se non ci avesse lasciato nel 1996.

Lucio Fulci

Autodefinitosi terrorista di generi, il regista romano ebbe un modo particolarissimo e personale di portare sullo schermo i suoi racconti confondendo spessissimo nelle proprie opere tematiche horror, thriller e western con il risultato di disorientare e scioccare lo spettatore.

Continue reading “[Hail to the King!] Lucio Fulci”